Benvenuto sul nostro store online!

Numero verde 800 947370

A tutto Colore!!!

Riconoscere i piatti che fanno bene alla salute

Come riconoscere i piatti che fanno bene alla salute ? Dai colori... non perdeteli di vista! Mangiare in base al colore è un modo semplice per riconoscere i cibi che fanno bene e che la natura ci regala.

Come riconoscere i piatti che fanno bene alla salute ? Dai colori... non perdeteli di vista!

Mangiare in base al colore è un modo semplice per riconoscere i cibi che fanno bene e che la natura ci regala. I cibi che portiamo in tavola hanno dei colori.

Parliamo di frutta e verdura naturalmente, che hanno sostanze nutritive benefiche per l'organismo, e che sono cibi 'colorati'. Non parlo di quelli colorati artificialmente, ma di quei colori naturali, come il verde delle verdure, il rosso, l'arancio, viola della frutta e degli ortaggi.

Ogni colore rappresenta il valore dei composti presenti in questi alimenti che fanno tanto bene alla nostra salute, e proprio per questo motivo se ne dovrebbero mangiare una gran varietà!

Tanto per fare degli esempi pratici, parliamo di quelle sostanze come gli antociani e i proantocianici, due antiossidanti associati alla buona salute del cuore e della mente , e che si possono trovare ad esempio nei mirtilli, nelle melanzane, frutta e verdura dai colori blu, viola e rosso scuro.

Da studi condotti nel campo della nutrizione è emerso che per mantenersi in salute si dovrebbe prestare particolare attenzione a tre colori: verde scuro, rosso e arancione! E di ciascun "colore" dovremmo cercare di mangiare ogni settimana una certa quantità.

Verdure di colore rosso e arancione: se ne dovrebbero mangiare 5 / 6 porzioni ogni settimana. I cibi di queste tonalità di colore sono i peperoni rossi, le fragole, le carote, le patate dolci, il pompelmo rosa.

Perché sono importanti? I cibi rossi come i pomodori, i peperoni rossi contengono il licopene, un fitochimico che può aiutare a proteggere anche dal rischio di incidenza di alcuni forme tumorali alla prostata e del seno.

Alfa e beta carotene sono le sostanze che colorano carote e patate dolci delle tonalità dell'arancione. Il nostro organismo converte questi composti in vitamina A, che aiuta a tenere sani i nostri occhi (la vista), le ossa e il sistema immunitario sano. fitochimici agiscono anche come antiossidanti, tenendo lontane quelle malattie scatenate dai radicali liberi. Verdure di colore verde scuro: 1 porzione e mezza / 2 a settimana.

Parliamo di verdure cotte, crude, broccoli, cimette. Perché sono importanti? Verdure come spinaci, bietole e rucola sono buone fonti di luteina e zeaxantina, sostanze fitochimiche che aiutano a prevenire la degenerazione maculare, una delle principali cause di cecità nelle persone anziane. Queste verdure sono anche ricche di beta carotene.

Le verdure crucifere dal colore verde scuro, come cavoli e broccoli, forniscono composti conosciuti col nome di isotiocianati, che aiutano la prevenzione di alcune malattie gravi come quella del cancro, perché fra le altre cose agiscono amplificando la produzione di enzimi che eliminano le tossine nocive dal corpo.

Tenete d'occhio i vostri pasti e i colori dei vostri piatti!

Dott.ssa Balsimelli Emma
Nutrizionista e Biotecnologa
Università degli Studi di Firenze

Categoria: Salute

I nostri brand